Dal 16 Aprile, per coloro che non hanno ancora fissato l’appuntamento per la prima dose con il proprio medico di famiglia, è possibile prenotarsi anche sul portale ed effettuare la vaccinazione presso i centri vaccinali.

Persone con Elevata Fragilità (persone estremamente vulnerabili e/o con gravi disabilità), che non hanno compiuto 80 anni ad oggi, si distinguono in due categorie:

categoria A: vengono contattate direttamente dalle strutture sanitarie di riferimento e non devono fare alcuna prenotazione sul portale (anche se hanno già ricevuto sms con codice).

categoria B: se hanno già effettuato la registrazione, possono prenotare la vaccinazione sul portale quando le prenotazioni saranno riaperte inserendo il codice di prenotazione (8 cifre) ricevuto per sms. È necessario presentarsi all’appuntamento con la documentazione che attesti la patologia e/o la condizione di disabilità. Le persone estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi che durante la registrazione hanno dichiarato di essere impossibilitate a muoversi vengono contattate dalle aziende sanitarie territoriali e vaccinate a domicilio. I genitori/tutori/affidatari di minori fino a 16 anni estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi (ad oggi non vaccinabili in virtù della loro età), già registrati sul     portale regionale, saranno contattati dalle aziende sanitarie per la vaccinazione. Per tutti gli altri conviventi e/o caregiver delle persone affette da patologie per le quali il piano nazionale ne prevede la vaccinazione (persone estremamente vulnerabili e persone portatrici di disabilità gravi) verrà aperto un filone specifico di     vaccinazione non appena vi saranno dosi di vaccini disponibili.

Ancora una volta le persone con disabilità che dovrebbero essere vaccinate per prime, dopo un cervellotica prenotazione trovano le dosi vaccinali non disponibili al momento.